Ambito di Intervento

Ogni Paziente inguaribile è curabile

Le Cure Palliative possono essere definite come la cura globale per Pazienti affetti da una malattia che non risponde più a trattamenti specifici finalizzati alla guarigione.

La consapevolezza della morte, accettata come evento inevitabile, comporta un'attenzione maggiore non più alla malattia ma alla Persona nella sua interezza.

Il miglioramento della qualità di vita diventa l'obiettivo primario delle Cure Palliative:controllo del dolore e degli altri sintomi, fisici, psicologici e spirituali dei Pazienti ma anche tutela delle rispettive famiglie che vengono accompagnate e guidate nel percorso attraverso la malattia.

Coloro che operano nell'ambito delle Cure Palliative sono professionisti di diversi ambiti raggruppati in équipe multidisciplinari. Medici, infermieri, psicologi, fisioterapisti, operatori socio-sanitari e assistenti sociali si prendono cura della vita dei Pazienti, privilegiandone gli aspetti qualitativi e cercando di arricchire di significati e di senso ogni loro istante.
Il rispetto dell'essere umano sofferente è l'essenza della filosofia delle Cure Palliative.

La prima iniziativa strutturata basata sul sistema delle Cure Palliative è legata al Movimento Hospice sorto in Gran Bretagna nel 1967 ad opera di Cicely Saunders, fondatrice del St. Christopher's Hospice a Londra.

Questo movimento portò all'attenzione il tema dei diritti dei Pazienti senza prospettive di guarigione ed enfatizzò alcuni aspetti legati alla loro assistenza: presa in carico globale della persona, approccio scientifico alla terapia del dolore e dei sintomi nell'ultima fase della vita, necessità di sviluppare la ricerca in ambito palliativista e di formare gli operatori del settore.
 

ALLEGATI

 

LINK